Nativitas

La voce dei cori per il Natale


In occasione delle festività natalizie Feniarco e le Associazioni Regionali Corali danno voce a questo consolidato progetto di rete della coralità italiana raccogliendo in un unico cartellone nazionale i concerti e gli eventi liturgici realizzati dai cori associati dall'1 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020.

Non è possibile immaginare un Natale senza musica corale, ma in Abruzzo sarebbe ormai difficile anche immaginarlo senza Nativitas, la grande rassegna di canti e tradizioni natalizie che da cinque anni anni unisce eventi liturgici e concertistici nell'area regionale abruzzese.

L’adesione sempre ampia è segno dell’importanza di questa iniziativa che evidentemente coglie un bisogno presente nelle nostre comunità: quello di un Natale meno legato al consumismo e più radicato nella storia e nelle tradizioni del nostro popolo.

Ma Nativitas non è solo in Abruzzo. Questo sistema di rete prende spunto dal modello creato dall'USCI Friuli Venezia Giulia ben diciassette anni fa e che ha varcato i confini regionali ed è stato modello per altre regioni italiane, come la nostra, raggiungendo l’obiettivo di estendere il progetto a livello interregionale, poi necessariamente raccolto da Feniarco e divenuto un cartellone unico nazionale dei concerti di Natale.

Scarica la brochure di Nativitas Abruzzo 2019

IL PROGETTO

Feniarco e le associazioni corali regionali promuovono, in occasione del Natale, la realizzazione di un CARTELLONE NAZIONALE UNICO dal titolo Nativitas Italia. Un progetto di rete che ha il piacere di raccogliere e diffondere i numerosi concerti che, abitualmente, vengono organizzati dai cori e dalle associazioni per celebrare l'importante e tradizionale festività natalizia.


Nativitas Italia, progetto di rete nato da un’iniziativa di Usci Friuli Venezia Giulia che ha preso avvio nel 2001, si presenta per la terza volta nella versione nazionale con oltre 1000 appuntamenti corali.

Le finalità generali del progetto, cogliendo alcuni degli elementi originari dello stesso, sono: riscoperta e valorizzazione di tradizioni musicali locali particolarmente significative e a rischio di irreparabile perdita; stimolo al confronto tra le diverse tradizioni e recupero delle specifiche identità; presa di coscienza della grande varietà delle espressioni musicali che nel corso dei secoli e in diversi luoghi si sono prodotte intorno al Natale; proposta di repertori che spaziano dall'antico al contemporaneo, dal popolare al colto, dal sacro al profano.

Nel periodo che si estende da fine novembre a gennaio inoltrato, i numerosi concerti in programma celebrano l’Avvento, contemplano l’Immacolata Concezione, trovano il fulcro nella Natività, onorano Santo Stefano, festeggiano l’Epifania e ci accompagnano nel nuovo anno.

Moltissimi sono i cori che, aderendo alle proposte pervenute dalle rispettive associazioni regionali, confluiscono in una grande rete concertistica di carattere nazionale che testimonia l’importante funzione culturale, sociale e di valorizzazione delle tradizioni che il movimento corale non professionale riveste sull'intera penisola. Un inno al futuro e alla maestosità della musica in occasione della festività più emblematica e carica di speranza, il Natale.

Buona Nativitas a tutti!

Tutti i concerti segnalati saranno raggruppati in un unico cartellone nazionale che verrà pubblicato online sui siti di Feniarco e di ARCA Cori Abruzzo, divulgato tramite newsletter e mailing e diffuso sulle pagine social della federazione.

La gestione dei singoli concerti deve intendersi però a cura dei cori organizzatori, sia dal punto di vista logistico che economico.

COME ADERIRE

Se nei giorni tra l'1 dicembre 2019 e il 6 gennaio 2020 avete in programma concerti e eventi liturgici natalizi, aderire a questo progetto regionale e nazionale è molto semplice: compilate entro il 15 novembre 2019 il modulo di adesione online che trovate in testa a questa pagina.

Il cartellone nazionale di Nativitas Italia viene realizzato per la prima volta in occasione delle festività 2017

Nel periodo che comprende l'avvento e si estende fino all'Epifania, sono stati moltissimi i cori che hanno aderito alle sollecitazioni delle rispettive associazioni regionali e che sono quindi confluiti in una rete concertistica di eventi coordinati tra loro.
Le finalità generali del progetto, cogliendo alcuni degli elementi originari dello stesso, sono:

• riscoperta e riproposizione di tradizioni musicali locali particolarmente significative e a rischio di irreparabile perdita;

• stimolo al confronto tra le diverse tradizioni e recupero delle specifiche identità;

• presa di coscienza della grande varietà delle espressioni musicali che nel corso dei secoli e in diversi luoghi si sono prodotte intorno al Natale

• proposta di repertori che spaziano dall’antico al contemporaneo, dal popolare al colto, dal sacro al profano

Buona Nativitas a tutti!

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.